Ultima modifica
Tue, 31 Jan 2017 15:01:27 UT
home | sezione | rifugio | contatti |
CAI-VAL GERMANASCA ,Via C.Alberto 34, POMARETTO(TO) c.f. 85004390010 - p.iva 06544390013
                                                                   design by Ercoleda
   E' opportuno che già all’atto dell’intervento di soccorso si  dichiari di essere Soci CAI. La procedura di
   richiesta dell’indennizzo prevede che il Socio CAI paghi interamente quanto gli verrà fatturato
   dall’ente competente (ad es. l’ULSS presso la quale ha sede la centrale operativa del SUEM 118 che
   ha gestito l’intervento). Ciascuna regione italiana (o provincia autonoma) può disporre di tariffari
    diversi. Il Socio CAI verrà rimborsato per quanto gli spetta dalla compagnia assicuratrice a valle della
    ricezione della fattura.

   E’ necessario che il Socio CAI compili ed invii al CNSAS di Milano il modulo di richiesta di rimborso entro
  10 giorni dal ricevimento della fattura (ma il modulo può essere utilizzato anche per una denuncia
   preventiva dell’accaduto presso il CNSAS). Il CNSAS di Milano, dopo aver effettuato le verifiche del caso,
    interesserà la compagnia assicuratrice per la liquidazione.

   Ma vediamo ora cosa prevede la polizza di assicurazione in vigore per i Soci CAI (o non Soci che paghino
    l’assicurazione per la partecipazione alle Gite Sociali), fino al 31/12/2014.

   Tale polizza per i Soci è valida per lo svolgimento di attività sia di carattere sociale che personale.
    E’ valida anche per gli interventi effettuati all’estero, ma solo nei paesi europei. La garanzia si estende
    anche alle operazioni di soccorso a favore dei soci del CAI che praticano lo sci in ogni forma
   compreso (ad es. lo sci su pista, fuori pista e lo snowboard), la speleologia, il canyoning / torrentismo
   se con l'utilizzo di attrezzature alpinistiche, escursionismo con utilizzo di racchette da neve e l'escursionismo
    con utilizzo di mountain bike.

   Si premette che il massimale, per ciascun Socio, è fissato a 35.000,00 Euro. E’ prevista una diaria da ricovero
    ospedaliero pari a 20,00 Euro al giorno (per un massimo di 30 giorni per persona e per evento). Inoltre
   viene effettuato il rimborso della diaria per il tecnico del soccorso alpino pari a 60,00 Euro.  Le spese
   per il trasporto dei soccorritori, le spese telefoniche, per il deperimento dei materiali ed attrezzature, nonché
    eventuali altre spese, vengono liquidate nella misura forfetaria del 30% del totale (con esclusione degli
   interventi all’estero). Sono indennizzabili, entro i limiti di massimale indicati in polizza, le spese per il noleggio
    di elicotteri utilizzati nelle operazioni di soccorso, con il limite di risarcimento di 40,00 Euro al minuto.
    Per modalità di tariffazione degli interventi, da parte delle regioni italiane, diverse dall’approccio suindicato,
    l’assicuratore applica i criteri validi per i paesi esteri.

   L'assicurazione vale, con i massimali indicati in polizza, per le persone di età non superiore a 80 anni.
    Per le persone di età superiore rimane in vigore, ma con i massimali ridotti del 50%.

   In caso di evento che vede coinvolte Soci e non Soci, le spese rimborsabili sono esclusivamente quelle afferenti
    i Soci e vengono stabilite mediante divisione in parti uguali delle spese totali.

Copertura Soccorso Alpino per i Soci CAI
sito Rifugio Lago Verde
Download Dynamic HTML Editor